Via Calloni 18, Lecco
+39 0341 284206
segreteria@gianmariofragomeli.it

Fotovoltaico: approvata mia risoluzione, maggiori certezze per chi “investe nel sole”

17 luglio 2014

Nella seduta odierna della Commissione Finanze, è stata finalmente approvata – all’unanimità  – una mia risoluzione (sottoscritta anche da diversi altri colleghi parlamentari) con la quale il Governo si impegna a rivedere l’attuale normativa riguardante gli impianti fotovoltaici.

Il testo approvato va a contrastare gli effetti di una recente circolare dell’Agenzia delle Entrate che aveva, di fatto, reso diseconomica l’installazione di impianti fotovoltaici superiori ai 3 kW sia per i privati cittadini che per le aziende.

Più nello specifico, la Commissione Finanze ha approvato:

di rivedere l’obbligo di variazione della rendita catastale di un immobile, in concomitanza con l’installazione di un impianto fotovoltaico (causa di un conseguente aumento dell’imposizione locale), solo se l’incremento del valore capitale dello stesso immobile è pari almeno ad una quota del 30%;

di riportare l’aliquota di ammortamento per gli impianti fotovoltaici ad un coefficiente pari al 9% (attualmente è al 3%);

di incrementare, per i consumi domestici, la potenza nominale ad almeno 7 chilowatt (attualmente 3 chilowatt).

Posso quindi dirmi soddisfatto per un risultato che, fondamentalmente, garantisce maggiori certezze per tutti quei cittadini che, sensibili alle questioni della diminuzione del consumo di risorse e della gestione degli equilibri ambientali, hanno deciso di investire nella produzione di energia rinnovabile, un tema questo il cui valore, grazie anche a questa risoluzione, viene ulteriormente rilanciato sia dal punto di vista politico che da quello della salvaguardia dell’ambiente.