Tavolo tecnico di confronto sulla SP 342 Como-Bergamo


Quest’oggi, a Bulciago, ho preso parte ad un tavolo tecnico sul tema delle opere viabilistiche riguardanti la SP 342 Co-Bg. L’incontro è stato promosso e organizzato dai Sindaci di Bulciago, Barzago e Nibionno con lo scopo, in sostanza, di definire quale Ente o Società (tra Anas, Provincia e Regione) se ne debba occupare, definendo al contempo quali dovranno essere i lavori da completare, o da mettere in atto ex novo, allo scopo di salvaguardare ulteriormente la tutela e la sicurezza cittadini, senza dimenticare, ovviamente, anche la normale manutenzione.
Dopo le considerazione esposte da parte dei tre Sindaci, sono intervenuto ricordando l’iter parlamentare, e tutti gli atti che ne sono conseguiti, al fine di affidare a Regione o ad Anas la proprietà e/o la gestione delle arterie stradali di maggior portata, raccogliendo così le istanze di Comuni e Province impossibilitati a sostenere tutti gli oneri legati appunto alla manutenzione ordinaria e straordinaria.
Ho quindi esposto, in particolare, il progetto di scavalco della SP 342 e della valenza strategica ed economica di un’opera di questo genere per l’economia e lo sviluppo di questa parte di territorio. Trattandosi però di un progetto che prevede una spesa nell’ordine dei 3,5 / 4 milioni di euro e dell’assoluta impossibilità, da parte della Provincia, a sostenere tali spese, ho voluto rimarcare l’assoluta necessità di cederne ad altri proprietà e gestione, mantenendo però il coinvolgimento serio e partecipato dei Comuni direttamente interessati.
L’incontro, dopo gli interventi degli altri ospiti presenti, si è chiuso con l’impegno a fissare un’ulteriore riunione che seguirà la stesura definitiva, da parte della Provincia, della documentazione necessaria da fornire ad Anas così come un secondo passaggio da tenersi presso la sede di Regione Lombardia.