Cresce lo sport


Banner_Conferenza legge Fossati_1000px

Si è tenuta venerdì 17 ottobre alle ore 18.00, presso la Sala Conferenze di Palazzo Falck a Lecco, la conferenza dal titolo “Cresce lo sport – Una proposta di legge per la riforma dell’associazionismo sportivo”, nel corso della quale l’On. Filippo Fossati, componente della XII Commissione Affari Sociali e primo firmatario, ha presentato una nuova proposta di legge indirizzata proprio alla riforma di questo settore. All’incontro era presente, inoltre, Fabio Pizzul, Consigliere Regionale, componente della Commissione Sport e Cultura, da sempre attivo nell’ambito del CSI, Centro Sportivo Italiano.

_MG_0285_1000px

È fuor di dubbio come lo sport abbia, a tutti gli effetti, valenze sociali preziosissime, che vanno dal semplice benessere psicofisico alla prevenzione sanitaria vera e propria, dal rafforzamento della coesione sociale alla spinta all’integrazione e al rispetto dell’altro. Allo scopo di raggiungere pienamente questi obiettivi è necessario però riconoscere l’effettiva “funzione sociale” dello sport: è necessario che chi opera in questo settore possa usufruire di indicatori chiari attraverso i quali valutare il lavoro quotidianamente svolto tanto dal CONI nazionale quanto dalle più piccole associazioni sportive dilettantistiche arrivando infine ad una vera e propria riforma dello sport e dell’associazionismo sportivo. Di tutto questo si occupa la proposta di legge a prima firma dell’On. Fossati.

_MG_0303_1000px

La conferenza si è aperta con i saluti di Virginio Brivio, Sindaco di Lecco e di Elvio Frisco, delegato CONI Lecco; successivamente, dopo il mio intervento, nel qual ho illustrato le proposte di nuove agevolazioni fiscali per le associazioni sportive, ha preso la parola Fabio Pizzul, portando il suo contributo sul tema dell’associazionismo sportivo.

È stata poi la volta dell’On. Fossati, che si è occupato di illustrare nel dettaglio la proposta di legge. Uno dei primi punti emersi durante l’esposizione ha riguardato la definizione stessa dello Sport, che non trova, di fatto, un posto nella attuale legislazione italiana. Conseguenza ne è  quindi la nascita di diverse problematiche e malintesi: alcune discipline orientali come lo Judo spesso, ad esempio, considerevoli svantaggi in quanto considerate alla stregua di “attività commerciali”.

La legge presentata da Fossati va incontro perciò alle esigenze delle associazioni sportive proponendo una decisa e quantomai necessaria semplificazione sotto diversi aspetti, primo tra tutti la possibilità, per le associazioni stesse, di partecipare ai bandi: attualmente, infatti, molte società rinunciano ai contributi proprio a causa della burocrazia che devono, giocoforza, affrontare.

Decisamente numerosi i rappresentanti delll’associazionismo sportivo locale, ai quali è stato dato ache il dovuto spazio per commenti, riflessioni e proposte.

 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *