Rendiconto di fine mandato


2013-2018 / Rendiconto di fine mandato: il parlamentare del territorio

A conclusione di questa 17° Legislatura del Parlamento italiano – caratterizzata dalla definitiva attuazione di riforme di carattere economico, sociale e civile che, per decenni, le forze di centrosinistra hanno rincorso – ritengo doveroso presentarvi un rendiconto sintetico dell’attività politica portata avanti in questi ultimi cinque anni quale parlamentare eletto alla Camera dei deputati. La mia storia di ex sindaco di Cassago Brianza rende imprescindibile la buona abitudine di restituire ai cittadini che hanno voluto accordarmi la loro fiducia un resoconto – il più trasparente possibile – dei risultati del lavoro svolto in favore del Paese nel suo complesso e, più nello specifico, nei confronti del mio territorio.

Un territorio il quale, più che il confine del mio impegno, ha invece rappresentato il valore che più di ogni altro ha contraddistinto e guidato la mia azione parlamentare personale e quella politica più in generale. Oltre ad occuparmi dell’attività legislativa e della relativa comunicazione, ho sempre contribuito attivamente alla realizzazione di progetti e servizi specifici che il territorio stesso e i suoi rappresentanti mi hanno, di volta in volta, sottoposto e sollecitato. Per questa ragione, anche con il titolo di questo rendiconto, ho voluto chiaramente indicare il mio solido radicamento sul territorio, destinazione principale delle risorse economiche che ho saputo recuperare così come del lavoro svolto al fine di superare diversi episodi di impasse burocratica che ne limitavano lo sviluppo.

Concretezza, capacità di individuare obiettivi raggiungibili e costanza nel perseguirli: questi i punti fermi del mio lavoro di deputato; questi gli strumenti cui ho fatto ricorso, in questi cinque anni, per cercare di rappresentare degnamente e per valorizzare al massimo, in Parlamento, il territorio  lecchese, uno tra i più laboriosi e innovativi d’Italia.